Note Legali

Università Popolare degli Studi di Milano®

Università Popolare di Milano®

Università Popolare Milanese®

Università Proletaria Milanese®

Vista la presa d’atto del Ministero dell’Università, dell’Istruzione e della Ricerca (del 14.10.2011, prot. n. 313 M.I.U.R); visti gli approfondimenti del M.I.U.R e la Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 12.12.2011, 5° serie, n. 146 – Avviso di apertura di Facoltà e concessione giuridica universitaria, “L’Università Popolare degli Studi di Milano rilascia titoli unicamente secondo ed in virtù della Convenzione di Lisbona per il riconoscimento del titolo nella Regione Europea” (dell’Il aprile 1997, ratificata dalla legge 11 luglio 2002 n.148 – G.U. 25 luglio 2002, n.173 Suppl. Ord. N. 151/L) per conto della University of United Popular Nations (UUPN), 10 PB 13055 OUAGADOUGOU BURKINA FASO (AFRICA) Tel. 50.36.73.85/ Fax 50.36.73.86 e partner di WOFA, (Worldwide Organization Foundation for Africa) di seguito scaricabili.
Pertanto l’Università Popolare degli Studi di Milano è autorizzata al rilascio di: Lauree di 1° ciclo/livello pari a 180 ECTS, 2° ciclo/livello pari a 120 ECTS, con i relativi Master di I° e II° livello pari a 60 ECTS; Dottorati di Ricerca 3° ciclo/livello; Diplomi di specializzazione biennali, quinquennali magistrali e perfezionamenti in base a quanto disposto dalla della Convenzione di Lisbona e delle Direttive dell’Unione Europea recepite dall’ordinamento italiano considerando che trattasi di Università Popolare degli Studi e non di Università degli Studi e che pertanto i titoli rilasciati alla luce della convenzione con le indicate Università estere sono riconosciuti anche sul territorio europeo ed italiano.
Si ribadisce, quindi, che l’Università Popolare degli Studi di Milano (sede dell’University of United Popular Nations UUPN) e partner (parte integrante del presente contratto) WOFA “Worldwide Organization Foundation for Africa; Unit 117, Orion Mali, Palm Street, P.O. Box 825 Victoria, Mahe, Repubblic Seychelles (Africa) ha piena capacità giuridica di svolgere la formazione e il rilascio di titoli in conformità della Convenzione di Lisbona (25.07.2002 Suppl. ordinario della Gazzetta ufficiale serie n. 173), in virtù dell’autorizzazione P.A. 313 Miur.
La facoltà di rilasciare titoli in conformità a quanto disposto dalla Convenzione di Lisbona, in quanto Università Popolare degli Studie non Università degli Studi, è stato anche accertato e ribadito nel provvedimento del Consiglio di Stato n. 1302/2015 prov. caut., per il procedimento avente numero di ruolo generale 1059/2015, e nel quale si fa espresso riferimento all’atto autorizzatorio del Miur e alla presa d’atto ministeriale del 14 ottobre 2011 in cui si legge testualmente: “alla capacità giuridica d’esercizio di Università diversamente riconosciuta (in pieno rispetto della convenzione di Lisbona) per la segreteria tecnica del Sottosegretario per la stesura della Presa d’Atto della formazione e rilascio di titoli accademici da parte dell’Università Popolare degli Studi di Milano” vista “la piena applicazione della capacità giuridica dell’Università Popolare degli Studi di Milano in rispetto della Convenzione di Lisbona sul riconoscimento del titolo nella regione Europea”.

Estremi della Pubblicazione in Gazzetta Ufficiale

Pubblicazione in Gazzetta Ufficiale

Nota sull’utilizzazione della denominazione “Università”

L’Università è autorizzata al rilascio di:
Lauree di 1°ciclo/livello pari a 180 ECTS, 2° ciclo/livello pari a 120 ECTS, con i relativi Master di I° e II° livello pari a 60 ECTS; Dottorati di Ricerca 3° ciclo/livello; Diplomi di specializzazione biennali, quinquennali magistrali e perfezionamenti in base ai dettati legislativi della Convenzione di Lisbona e per quanto di competenza delle Università Popolari.
Università Popolare degli Studi di Milano si riserva il diritto di accettare e prendere in carico unicamente le candidature degli studenti in linea con i propri criteri di selezione, indipendentemente dal canale di candidatura.
L’Università Popolare degli Studi di Milano è una università di diritto internazionale e, pertanto, è diversamente riconosciuta